Home » Baldur’s Gate 3 Guida: 5 consigli per iniziare la campagna
Baldur's Gate 3 Guida Consigli

Baldur’s Gate 3 Guida: 5 consigli per iniziare la campagna

In questa guida voglio raccogliere 5 preziosi consigli per muovere i vostri primi passi in Baldur's Gate 3, l'RPG di Larian Studios

Dopo aver passato in rassegna le dodici classi disponibili su Baldur’s Gate 3 per creare il vostro personaggio (qui la nostra Guida alle Classi di Baldur’s Gate 3), oggi voglio rivelarvi cinque preziosi consigli che si sono dimostrati fondamentali, almeno dal mio punto di vista, per muovere i primi passi nel gigantesco gioco di ruolo di Larian Studios.

Quelli che state per leggere sono dei consigli basilari che vi permetteranno di godervi al meglio e di uscire vittoriosi dal primo atto di Baldur’s Gate 3 che, all’apparenza, può sembrare un grande tutorial ma nel quale saranno comunque presenti importanti quest da non perdere (a proposito di missioni da non mancare, ecco la Lista con tutti i Trofei di Baldur’s Gate 3) e ostiche Boss Fight contro nemici che non staranno di certo fermi a guardarvi ridurre a zero la loro salute un colpo dopo l’altro.

1) Esplorate bene la zona dello schianto

Concluso il prologo vi ritroverete soli su una spiaggia. Dopo che avrete riacquistato i sensi, iniziate a perlustrare con attenzione le zone intorno a voi: potrete subito reclutare diversi personaggi, fondamentali per avere la meglio nei principali scontri che sarete chiamati ad affrontare. Astarion, Cuoreoscuro, Gale e Lae’zel sono solo alcuni dei protagonisti che si uniranno fin da subito al vostro viaggio.

2) Esplorate tutta la mappa dell’Atto 1

Ecco uno dei consigli più importanti che mi sento di darvi in questa Guida a Baldur’s Gate 3 (qui, a proposito, la nostra recensione di Baldur’s Gate 3) e che si collega alla dritta precedente. Dopo aver assemblato una compagnia di almeno quattro eroi, esplorate nella sua interezza la mappa del primo atto con l’unico obiettivo di rivelare ogni zona oscura che vedete a schermo visualizzando la cartina. In questo modo, sbloccherete un gran numero di quest, tra principali e secondarie.

Baldur's Gate 3 Mappa
Questa mappa non deve avere zone oscure

Il mio consiglio è quello di raggiungere almeno il Livello 3 – anche il livello 4 è decisamente alla portata – ma l’unico modo per riuscirci è naturalmente quello di portare a compimento più missioni possibili, accumulare esperienza così da potenziare sia il vostro personaggio, sia gli altri componenti del party.

3) Armatevi di pazienza

Le prime ore di Baldur’s Gate 3 sono tutt’altro che semplici e se non masticate bene la materia, potreste sentirvi anche piuttosto spaesati. Tuttavia, non c’è niente di meglio di un po’ di esperienza sul campo per prendere familiarità con le meccaniche principali dell’opera a partire dal combattimento. Dopo circa 5-6 ore di campagna, ho notato diversi miglioramenti nelle mie sessioni di gioco.

Ad esempio, ho appreso l’importanza dell’utilizzo delle magie anche in relazione agli slot Magia di I e II livello, due indicatori che si trovano nella parte bassa dello schermo. I Maghi o gli Stregoni non possono scagliare incantesimi in eterno e, di conseguenza, è importante individuare il momento giusto per lanciarli, prestando anche attenzione all’andamento della battaglia. Eseguire una magia troppo presto nella sfida, vi farà perdere uno slot con il rischio, inoltre, di non avere alcun vantaggio concreto contro quei Goblin pronti a ridurvi in brandelli.

4) Salvate spesso

Di base, il mio consiglio sarebbe quello di godervi la storia di Baldur’s Gate 3 senza pensare troppo alle conseguenze di ogni decisione presa, tuffandovi nell’ignoto e scoprendo, a poco a poco, ciò che le vostre scelte hanno determinato.

Baldur's Gate 3 Guida Consigli 1

Ciononostante, non posso non suggerirvi di salvare spesso, magari dopo ogni scontro oppure successivamente a un dialogo importante che vi ha permesso di superare una situazione spinosa senza dover ricorrere alle armi. Questo perché il salvataggio automatico non si attiva sempre e c’è il rischio, in caso di morte, di perdere tutti i progressi fatti per via di una nuova e improvvisa battaglia.

5) Parlate con i vostri compagni di viaggio

L’ultimo consiglio che voglio darvi è quello di fermarvi frequentemente per parlare con i vostri compagni di viaggio: in Baldur’s Gate 3 ogni dialogo può dare vita a una nuova, incredibile avventura e ogni personaggio che si unirà a voi avrà una quest tutta personale da svelare e sviluppare.

Astarion Baldur's Gate 3
Astarion, Baldur’s Gate 3

Per cui, ogni volta che notate un punto esclamativo sulla testa di un membro del party, interrompete la vostra marcia e avviate la conversazione: il premio, anche solo narrativo, vale la candela, ve lo posso assicurare. E poi, diciamoci la verità, starei ore ad ascoltare i racconti di Astarion, anche solo per ammirare la performance attoriale di Neil Newbon.

Andrea Baiocco

Amo la birra, il basket e i videogiochi. Sogno un'Ipa al pub con Kratos e una scampagnata con Nathan Drake. Scrivo su Lascimmiapensa e su Everyeye mentre provo a parlare su Freaking News.

Altri da leggere

Post navigation

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *