Home » Mission: Impossible 7 in home video: ecco il blu-ray Plaion Pictures
Mission Impossible 7 Dead Reckoning Parte 1

Mission: Impossible 7 in home video: ecco il blu-ray Plaion Pictures

Plaion Pictures ci ha inviato una copia stampa del bluray di Mission: Impossible 7 - Dead Reckoning: Parte 1: cosa dovete sapere.

Gli scioperi di Hollywood hanno bloccato la produzione di Mission: Impossible 8 – Dead Reckoning: Parte 2 talmente a lungo che alla fine il produttore e attore protagonista Tom Cruise e il regista della saga Christopher McQuarrie si sono dovuti arrendere all’evidenza e decidere così di rinviare la data d’uscita del prossimo capitolo, atteso inizialmente per giugno 2024, al 2025 (si mormora anche di un possibile cambio di titolo, abbandonando l’idea di ‘Parte 2’). Pertanto, l’uscita della prima edizione del blu-ray di Mission: Impossible 7 – Dead Reckoning: Parte 1 (qui la recensione di Mission: Impossible – Dead Reckoning Parte 1) diventa cosa doppiamente buona e triplamente giusta.

Se poi, con la tempestività che li contraddistingue, gli amici di Plaion Pictures decidono perfino di farci omaggio di una copia stampa in anteprima (ma occhio perché il film è già disponibile al momento della stesura di questo articolo, e potete averlo grazie agli sconti del Black Friday!) allora Natale quest’anno arriva veramente prima.

Mission Impossible 7 Dead Reckoning Blu-Ray
Il blu-ray di Mission: Impossible 7 – Dead Reckoning

Mission: Impossible 7: digitale vs analogico

McQuarrie, giunto al suo terzo episodio del franchise dopo Rogue Nation e il mirabolante Fallout (senza contare la riscrittura quasi totale ma non accreditata della sceneggiatura del quarto film, Protocollo Fantasma, diretto da Brad Bird), con Dead Reckoning continua ad umanizzare il protagonista Ethan Hunt mentre, almeno apparentemente, avvia la serie lungo i binari di una conclusione che promette afflati epici e ambizioni paurose.

La scelta del nemico – un’intelligenza artificiale virtualmente immortale e semi-invisibile in grado di agire nel cyberspazio come ‘la spia perfetta’ e capace già da sola, figuriamoci se controllata dalle persone sbagliate, di ribaltare le dinamiche globali – riassume perfettamente la visione del duo Cruise/McQuarrie per la saga di Mission: Impossible, basata tutta sul conflitto tra digitale e analogico che era già sulle spalle del precedente Top Gun: Maverick.

Ethan Hunt, come Pete Maverick Mitchell, è un eroe vecchio stampo che agisce in un mondo in cui tutto è diventato virtuale e i nemici sono ormai algoritmi (lì erano i caccia nemici di una tecnologia insuperabile e i droni pronti a rimpiazzare i piloti in carne ed ossa); allo stesso tempo, Tom Cruise agisce davanti ai nostri occhi rifiutando l’uso di CGI per le sue acrobazie più impensabili, costringendo l’arte cinematografica all’uso spasmodico di effetti pratici come raramente se ne vedono al giorno d’oggi.

Semplicemente, Mission: Impossible 7 fa cose che nessun altro film ha mai fatto prima, e in questo modo ci racconta la continua fusione tra protagonista della storia e protagonista del film: Ethan Hunt rischia la vita come Tom Cruise rischia la vita. La versione blu-ray di Plaion Pictures di Mission: Impossible – Dead Reckoning: Parte 1 contiene anche 30 minuti di contenuti speciali, con un disco bonus dedicato al dietro le quinte degli stunt di Tom Cruise, le location esotiche e molto altro ancora, incluso l’immancabile commento al film del regista Christopher McQuarrie e del montatore Eddie Hamilton.

Matteo Regoli

critica i film, poi gli chiede scusa si occupa di cinema, e ne è costantemente occupato è convinto che nello schermo, a contare davvero, siano le immagini porta avanti con poca costanza Fatti di Cinema, blog personale

Altri da leggere

Post navigation

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *