Home » Prince of Persia: The Lost Crown Guida: trucchi e consigli per iniziare
Prince of Persia The Lost Crown Guida

Prince of Persia: The Lost Crown Guida: trucchi e consigli per iniziare

Una Guida con alcuni trucchi e consigli per iniziare la vostra avventura in Prince of Persia: The Lost Crown, il nuovo metroidvania Ubisoft

Da qualche giorno è disponibile all’acquisto Prince of Persia: The Lost Crown (qui il provato della demo di Prince of Persia: The Lost Crown), il nuovo action metroidvania in 2.5D sviluppato da Ubisoft Montpellier, disponibile su PC, Nintendo Swtich e su tutte le console Xbox e Playstation: per l’occasione e in attesa delle recensione (work in progress), ho pensato di scrivere una guida con alcuni trucchi e consigli per iniziare al meglio nei panni di Sargon – il protagonista del titolo e giovane membro di un clan di guerrieri dal nome “Gli Immortali“ – la missione di salvataggio del principe Ghassan.

Modalità esplorazione o guidata

Il gameplay di Prince of Persia: The Lost Crown (finalmente, ecco la nostra recensione di Prince of Persia: The Lost Crown), come ogni buon metroidvania che si rispetti, è particolarmente incentrato sull’esplorazione: a tal proposito, se siete alle prime armi con il genere e avete difficoltà ad orientarvi nelle diverse aree che fanno da sfondo alla nuova avventura Ubisoft, dovete sapere che c’è la possibilità di attivare la modalità di esplorazione guidata.

La principale differenza rispetto al classico roaming (qui le indicazioni saranno ridotte ai minimi termini) è che in questa modalità semplificata, ogni volta che aprirete la mappa per controllare la vostra posizione, il gioco vi segnalerà l’obiettivo principale ed eventuali percorsi accessibili o, viceversa, bloccati. Si tratta di una scelta ideale per chi vuole arrivare subito al dunque evitando di perdere troppo tempo a vagare senza una metà ben precisa.

Backtracking intelligente

Come detto già nel precedente paragrafo, Prince of Persia: The Lost Crown è un metroidvania e, come tale, il backtracking sarà il vostro pane quotidiano: alcune strade saranno inizialmente bloccate poiché, per accedervi, potrebbe essere richiesta un’abilità speciale che sbloccherete progredendo nella campagna.

Nessun problema, segnate sulla mappa il punto in cui la vostra strada si interrompe per tornarci a tempo debito, una volta ottenuto il potere necessario. Vi dirò di più: Prince of Persia: The Lost Crown consente al giocatore di catturare dei veri e propri screenshot della zona – spendendo i Frammenti di Memoria, la moneta dedicata a questo scopo – per avere un’immagine nitida della location di vostro interesse.

Modificate la difficoltà di gioco

Non solo l’esplorazione: anche la difficoltà di Prince of Persia: The Lost Crown può essere selezionata dal giocatore a inizio partita, scegliendo tra Principiante, Guerriero, Eroe o Immortale. Una decisione, quella presa da Ubisoft Montpellier, che garantisce all’utente la miglior esperienza possibile.

Prince of Persia The Lost Crown Consigli

Come se non bastasse, potete interrompere quando volete la vostra avventura per modificare specifici parametri di gioco così da personalizzare ancora di più il gameplay: regolare, per esempio, la finestra del parry (lo spazio temporale a disposizione per metterlo a segno), ridurre la salute base dei mob e tanto altro ancora.

La guida al parry di The Lost Crown

Una delle meccaniche che ho più apprezzato nella demo di The Lost Crown è la possibilità di attivare il parry, fondamentale per bloccare gli attacchi degli avversari e, al tempo stesso, stordirli. In questo modo, colpiremo gratuitamente i mob mentre sono frastornati.

Dovete però sapere che ci sono tre tipi diversi di attacchi eseguiti dai nemici, identificabili attraverso un particolare luccichio che precede la loro offensiva e che può essere di colore bianco, giallo e rosso:

  • Attacchi di colore Bianco: sempre bloccabili attraverso il parry
  • Attacchi di colore Giallo: sempre bloccabili attraverso il parry che, se messo a segno, determina un’uccisione istantanea dei nemici oltre a infliggere danni notevoli contro i boss
  • Attacchi di colore Rosso: non possono essere bloccati e vanno obbligatoriamente schivati

Prestate attenzione ai muri nascosti

Basta aver approfondito la demo per essersi resi conto di quanti muri nascosti siano presenti in The Lost Crown. Per quanto invisibili all’occhio nudo, il modo migliore per individuarli è quello di fermarsi qualche secondo quando si giunge alla fine di una strada chiusa. Colpite la parete e, il più delle volte, rivelerete una stanza segreta contenente un prezioso tesoro.

Prince of Persia The Lost Crown Guida 1

Potenziate subito la pozione

Siamo – e aggiungo un bel purtroppo perché mi stavo divertendo assai a scrivere tutti questi trucchetti che spero possano esservi utili – giunti all’ultimo consiglio della nostra guida: in Prince of Persia: The Lost Crown, il modo più veloce per ripristinare la salute persa in battaglia è quello di bere dalla vostra fiaschetta e all’inizio, l’uso che ne potete fare è piuttosto limitato.

The Lost Crown Boss

Pertanto, il suggerimento che voglio darvi è quello di sbloccare il prima possibile una carica aggiuntiva di pozione (non potenziate subito le armi, fatelo in un secondo momento), così da aumentare il numero di cure e ridurre notevolmente il rischio di game over prematuri fra un check point e un altro.

Andrea Baiocco

Amo la birra, il basket e i videogiochi. Sogno un'Ipa al pub con Kratos e una scampagnata con Nathan Drake. Scrivo su Lascimmiapensa e su Everyeye mentre provo a parlare su Freaking News.

Altri da leggere

Post navigation

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *