Home » Shadow of the Erdtree Guida: come sconfiggere il boss Leone Danzante
Leone Danzante Shadow of the Erdtree

Shadow of the Erdtree Guida: come sconfiggere il boss Leone Danzante

La guida con i trucchi e i consigli per sconfiggere il primo grande boss di Elden Ring: Shadow of the Erdtree, il Leone Danzante Belva Divina

Per Elden Ring: Shadow of the Erdtree, ho deciso di seguire un approccio totalmente diverso rispetto a quello usato per la Guida ai Boss più difficili di Lies of P o di Armored Core 6: questa volta, invece di fare un mega articolo con i trucchi e i consigli per sconfiggere ogni nemico principale, andrò di pari passo con la mia avventura, iniziando dal Leone Danzante Belva Divina che ho battuto proprio ieri.

Il Leone Danzante è un boss meraviglioso da ammirare, particolarmente rognoso, soprattutto nella seconda fase – è forte, c’è poco da fare -, anche perché la camera di tanto in tanto non aiuta il giocatore ad intuire gli attacchi della famelica creatura (che novità eh, From Software?). Tuttavia, dopo diversi tentativi, riuscirete ad avere la meglio su di lui.

Se non volete leggere, c’è sempre il video per sconfiggere il Leone Danzante

Prima di entrare nel vivo dell’articolo, qualche consiglio che ho trovato utile durante il combattimento: livello 154; ho utilizzato la build Intelligenza – Destrezza, quindi Bastone Meteoritico e Katana Lunavelata – equipaggiata a due mani – e ho deciso di non utilizzare le evocazioni poiché, così facendo, mi è risultato piuttosto facile imparare a memoria i pattern offensivi del Leone Danzante.

Se proprio volete ricorrere alla Lacrima Riflessa (o chi per lei), vi direi di farlo in un momento avanzato della Boss Fight, quando sarete in grado di leggere in anticipo il ricco moveset del bestione perché, se iniziate la sfida subito con un alleato, potreste avere delle difficoltà ad intuirne gli attacchi.

Leone Danzante: fase uno

Nella prima fase del combattimento contro il Leone Danzante Belva Divina, cercate di stargli sotto il più possibile e colpirlo con l’arma impugnata a due mani. All’inizio mi sono difeso con lo scudo ma l’ho trovato poco efficace rispetto alle schivate. Rotolate tanto, spesso verso di lui, specialmente quando si mette su due zampe per eseguire la presa – per riconoscerla, osservate quando sbatte i denti – o per darvi una bella testata.

Ogni volta che avrete una finestra utile, il più delle volte proprio dopo le sequenze offensive appena menzionate, attacco in salto per rompere il suo equilibrio: stordirete il Leone Danzante abbastanza facilmente (ad occhio mi sembra con cinque o sei colpi ben assestati) così da infliggergli ingenti danni. In più, è debole al sanguinamento. Pertanto, con la Katana Fiumi di Sangue o con la Lunavelata e accoppiando queste due strategie, dovreste riuscire a dimezzare la sua barra della salute prima che entri in fase due.

Guida Shadow of the Erdtree

Infine, quando si solleva in aria per caricarvi due volte, rotolate sempre verso il nemico: tra la prima e la seconda carica, avrete il tempo di utilizzare una volta la weapon art della Luna Velata. Fatto? Bene, allora allontanatevi dal Leone e lasciategli sparare dalla bocca qualunque cosa essa sia e, se possibile, colpitelo dalla distanza con la magia.

Leone Danzante: fase due

Bene, ce l’avete quasi fatta a sconfiggere il Leone Danzante: adesso, la sua vitalità è a metà e avete imparato a memoria anche i suoi pattern. Ora manca solo la fase due in cui il boss diventa più forte potendo ricorrere ai poteri dell’elettricità, del vento e del ghiaccio. Non fatevi però prendere dal panico: di base i consigli rimangono sempre gli stessi.

Appena sale in cielo per trasformarsi scattate lontano da lui e utilizzate il tempo prezioso per ricaricarvi la salute o il mana, oppure per lanciargli contro qualche incantesimo: se potete avvalervi della Cometa di Azur, come dire, il momento è preciso per sparargli una bella onda energetica.

Leone Danzante Guida

Per il resto, dedicatevi più a schivare i suoi fastidiosi attacchi ad area e privilegiate, dunque, un approccio difensivo rispetto a uno aggressivo: in fase due serve pazienza. Una buona finestra per colpire il Leone Danzante è quando si avvicina verso di voi: in tal senso, la weapon art della Luna Velata si è rivelata perfetta per ferirlo mantenendo una distanza di sicurezza.

Alla fine, seguendo questa strategia vi assicuro che cadrà e potrete congratularvi con voi stessi: avete appena sconfitto il primo grande boss di Elden Ring Shadow of the Erdtree e ottenuto in cambio la Rimembranza del Leone Danzante e la Testa di Belva Divina.

Andrea Baiocco

Amo la birra, il basket e i videogiochi. Sogno un'Ipa al pub con Kratos e una scampagnata con Nathan Drake. Scrivo su Lascimmiapensa e su Everyeye mentre provo a parlare su Freaking News.

Altri da leggere

Post navigation

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *